Stagione 2017-2018

Riparte RIVOLIMUSICA

stagione concertistica 2017/2018 dell’Istituto Musicale Città di Rivoli G. Balmas

 

RIVOLIMUSICA 17 18 propone 31 appuntamenti in un cartellone che prevede concerti cameristici, jazz, etno/popolare, commissioni di nuove produzioni artistiche, sperimentazioni e collaborazioni con gli studenti dell’Istituto Musicale in prestigiosi spazi della Città Rivoli (Istituto Musicale Città di Rivoli G. Balmas, Maison Musique, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Chiesa della Collegiata Alta), presso la Lavanderia a Vapore di Collegno e in decentramento nei comuni di Avigliana, Villarbasse e Buttigliera Alta.

Ad inaugurare un lungo percorso attraverso la varietà di repertori e stili sarà il concerto del pianista compositore belga Wim Mertens, tra coloro che più hanno contribuito alla diffusione di massa dell’ascolto del pianoforte.  La sua “Struggle for Pleasure” del 1986 è conosciuta da chiunque abbia mai acceso una televisione, visto un documentario, guardato uno spot. Il cartellone spazierà nell’arcipelago della musica da camera muovendosi attraverso i quartetti d’archi di L.V. Beethoven inseriti nel progetto condiviso con Polincontri di Torino e rappresentati dal quartetto Auryn, quartetto Adorno, quartetto Faust insieme a clarinetto di Dimitri Ashkenazy e al giovane quartetto TAAG. Sarà possibile ascoltare sette diversi quartetti beethoveniani a partire dall’op 18 fino all’op 132.

Largo alle altre formazioni classiche dal duo violoncello e pianoforte di Deborah Conte e Carmelo Nicotra con la rara sonata di Mjaskovski ai Cameristi di Torino con Mozart e Brahms oppure all’omaggio a Morricone e Rota presentato dall’ensemble Giuseppe Nova e Rino Vernizzi trio.

La stagione presenta importanti produzioni nuove dedicate agli spettatori più piccoli con i Family Concert di domenica pomeriggio. Oltre alle favole in musica come il Piccolo Principe (musiche di Stefano Maccagno), il concerto del coro Ri-Voices con La tarantella di Pulcinella di Rodari e musiche commissionate al giovane compositore Davide Bordignon, lo spettacolo interattivo del AdM Soundscape diretto da Claudio Rastelli sono presenti altre due importanti novità: la produzione Play di Marco Amistadi (coprodotta con MITO e UM) e lo spettacolo Music Animation Machine, inventato da Malinovsky ed eseguito a Rivoli da Etienne Abelin (violino) e Tamar Halperin (pianoforte) per la prima volta da Zurigo. Sarà possibile, attraverso proiezioni interattive, “vedere” la musica eseguita dal vivo con un sistema di forme e colori animati in sincronia alla musica, da non perdere.

La formazione dei cantattori di Faber Teater con lo spettacolo Stabat Mater valorizzeranno la chiesa della Collegiata Alta eseguendo pensati ad hoc per l’acustica della chiesa settecentesca appena ristrutturata, mentre i Carmina Burana di Carl Orff risuoneranno tra le volte e le scale juvarriane del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea grazie al Coro Panatero di Alessandria, accompagnato dal Coro di voci bianche dell’Istituto Musicale di Novi Ligure “Alfredo Casella”.

Coproduzioni anche con il BTT Balletto teatro di Torino: il primo spettacolo, Concerto di Danze n.3 si terrà il 24 Febbraio 2018 alla Lavanderia a Vapore di Collegno con il duo pianistico Biondi – Brunialti, Maurizio Ben Omar alle percussioni e il BTT, sulla musica minimalista tra Italia e America.  Il secondo spettacolo si terrà il 7 Aprile 2018 a Rivoli, Maison Musique, coreografia insieme al polistrumentista argentino/berlinese Sebastian Plano, le cui sonorità, pregne di suggestioni classiche e elettroniche si fonderà con la danza contemporanea del BTT.

Contaminazioni tra etnico e contemporaneo con pianista compositore Paolo Marzocchi che presenta un programma ricco di suggestioni del folk da Liszt alla musica popolare albanese; musica balcanica invece per Original Kočani Orkestar.

Da non perdere infine lo spettacolo Commedia! dell’Accademia Strumentale Italiana diretta da Alberto Rasi sulla Commedia dell’arte, con attori e musiche del barocco italiano e la produzione “Frammenti di discorsi amorosi” creato da Gigi Giancursi (già chitarrista dei Perturbazione) e Cecilia arpista al confine tra i generi musicali.

Le produzioni degli allievi dell’Istituto Musicale e dei Corsi di Formazione Musicale della Città di Torino, che da anni collabora con l’Istituto nelle sue produzioni finali è inserita nell’ultima parte del calendario tra Rivoli, Buttigliera Alta, Avigliana e Villarbasse.

Altre novità di quest’anno saranno i MaP, Aperitivi con l’artista. Orientarsi nel mondo della musica: cinque appuntamenti con altrettanti musicisti presenti in cartellone e intervistati da Alberto Campo, Marco Basso, Gabriele Ferraris, Paolo Ferrari, Mauro Piombo.

 

RIVOLIMUSICA 2017 2018 è un progetto dell’Istituto Musicale Città di Rivoli G. Balmas per conto del Comune di Rivoli (direzione artistica di Andrea Maggiora) realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2017 del bando “Performing Arts” ed il contributo di Fondazione CRT e Regione Piemonte.