Musica in Città. Parte I_Storie itineranti: Mishkalè

Quando:
15 giugno 2019@22:00–23:00
2019-06-15T22:00:00+02:00
2019-06-15T23:00:00+02:00
Dove:
Casa del Conte Verde
Via Fratelli Piol
8, 10098 Rivoli TO
Italia

MUSICA IN CITTA’ I – Storie itineranti

MISHKALE’

 

Sabato 15 giugno ore 10:00
Casa del Conte Verde – Via Piol 8, Rivoli
ingresso gratuito

Mishkalé
Sergio Appendino, clarinetto
Andrea Verza, tromba e flicorno
Enrico Allavena, trombone
Massimo Marino, fisarmonica
Gioele Barbero, tuba
Lucio Molinari, batteria, percussioni
Maria Teresa Milano, voce

Mishkalè apre le pote alla prima fermata del percorso che porta Rivolimusica in tre diversi spazi lungo l’asse che corre dal Castello di Rivoli fino a Piazza Martiri della Libertà.  Questa orchestrina itinerante ci parla di feste gitane, struggenti melodie Klezmer, ritmi e culture est europee; in attività da quindici anni tra palchi, strade e cortili, Maria Teresa Milano (voce), Sergio Appendino (clarinetto), Andrea Verza (tromba e flicorno), Enrico Allavena (trombone), Massimo Marino (fisarmonica), Gioele Barbero (tuba), Lucio Molinari (batteria, percussioni) apriranno la giornata alle 10:00, presso la Casa del Conte Verde, in fortunata concomitanza con l’inaugurazione di Rivoli Città Fotografica a cura dell’Associazione l’Obiettivo.

Che cos’è MUSICA IN CITTÀ’?
Musica in Città (Stagione Rivolimusica) è concerto diffuso legato al tema delle “storie”:

– Prima tappa: “Storie itineranti”
Casa del Conte Verde, via Piol 8, ore 10:30.
Mishkalé – Klezmer, gipsy, est europa;

– Seconda tappa: “Storie di paesaggi. Landscape per chitarra”
Belvedere del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, ore 17:00.
Massimo di Pierro alla chitarra ci suggerisce un’ “istantanea strumentale”, colonna sonora del luogo inteso come orizzonte libero, ricco di suggestioni, silenzi e suoni naturali.

– Terza tappa: “Storie di vita”
Con i Tavernacustica (Dario Mimmo, fisarmonica, Alessandro Beltrame, chitarra e voce) la “storia” si fa racconto di vita quotidiana e assoluta, vissuta e sentita, mentre spiccano i nomi di maestri come De Gregori, De Andrè, Lucio Dalla.