Appuntamenti

Apr
7
Dom
Ensemble Ellipsis – parte seconda @ Castello di Rivoli
Apr 7@17:00

Alberto Cesaraccio

oboe

Alessandro Puggioni

violino

Gioele Lumbau

viola

Francesco Abis

violoncello

Musiche di Mozart, Beethoven, Britten

L’Ensemble Ellipsis ci condurrà tra Mozart, Beethoven e Britten, in “una domenica ensemble”, formula concepita da Rivolimusica per una giornata all’insegna della musica: si inizia alle 12:00 con una breve anteprima che ci porta il Quartetto in Fa maggiore KV 370, definito dal musicologo Carlo Pestelli un “capolavoro di scrittura cameristica”. Alle 12:30 ci attende un aperitivo presso la Caffetteria del Castello (agevolazioni per gli spettatori Rivolimusica).
Ci si ritroverà alle 17:00 in ascolto del Trio op.9 n.3 composto da un Beethoven non ancora trentenne che sperimentava già la tonalità del Do minore presente nella Quinta e nelle sonate per pianoforte anticamera dei miracoli quartettistici.
Incredibile pensare poi che il Fantasy Quartet op.2 fu composto da un Benjamin Britten all’età di 19 anni per partecipare ad un concorso. L’ensemble Ellipsis fondato dall’oboista Alberto Cesaraccio, ha tenuto tournées in Belgio, Austria, Repubblica Ceca ed Australia, con concerti nella sede del Parlamento Europeo, un ciclo di lezioni-concerto per gli alunni della Scuola Europea di Bruxelles e registrazioni per le emittenti nazionali australiane SBS e ABC. Si è esibito in gran parte d’Italia, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia.

 

Mag
4
Sab
Musica e Magia da Bolomakoté – Yaya Ouattara & Ensemble Artistique de Bolomakoté @ Teatro Fasino
Mag 4@21:00

Bolomakoté è il quartiere artistico di Bobo Dioulasso, la seconda città per importanza del Burkina Faso dopo la capitale, Ouagadougou. E’ il centro della musica tradizionale, impersonata negli anni dal leggendario gruppo dei Farafina che collaborò nel tempo con Ryuichi Sakamoto, Jon Hassell e i Rolling Stones. Yaya Outtarà cominciò a suonare proprio con loro all’età di 19 anni nel 1990 fino ad incidere un disco, Faso Denou, per la Real World di Peter Gabriel prodotto da Daniel Lanois.

Oggi è a capo dell’Ensemble Artistique de Bolomakoté, e unisce la sua esperienza musicale alla professione di stregone guaritore. Mescola un insieme di culture e di sensibilità, modernità e tradizione, influenze della cultura mandinga, melodie dei popoli del Niger e del Mali, i canti e i tamburi del Ghana e del Bénin.

L’Ensemble da lui creato è formato da balafonisti (il balafon è uno strumento tradizionale dell’Africa sub-sahariana composto da zucche che fanno da cassa di risonanza e viene suonato come uno xilofono) e percussionisti.

venerdì 3 maggio 2019 ore 18:00
Bar “Il Chiosco”, Piazza Marinai d’Italia, Rivoli
Ciclo MaP, Aperitivi con l’artista. Orientarsi nel mondo della musica
“Culture in viaggio. Alle Radici del Ritmo”
Luca Morino (La Stampa) intervista Marco Giovinazzo (Progetto Racines) e Yaya Ouattara

 

Yaya Ouattara

Seydou Dembélé

Makan Dembélé

Lamoussa Sanou

Sénimi Koné

balafon

Brama Sanou

Bie Ahmed Traoré

percussioni

Progetto Racines

Mag
14
Mar
Auryn Quartett @ Castello di Rivoli
Mag 14@21:00

Matthias Lingenfelder

violino

Jens Oppermann

violino

Stewart Eaton

viola

Andreas Arndt

violoncello

Musiche di Beethoven

 

In Collaborazione con Polincontri Classica

Ott
26
Sab
Peyman Yazdanian – Echoes from distant lands RIMANDATO A SABATO 26 OTTOBRE @ Circolo della Musica - Ex Maison Musique
Ott 26@21:00–22:15
Peyman Yazdanian - Echoes from distant lands RIMANDATO A SABATO 26 OTTOBRE @ Circolo della Musica - Ex Maison Musique  | Rivoli | Piemonte | Italia

Peyman Yazdanian pianoforte

Musiche originali di P . Yazdanian

Insignito di moltissimi premi per le sue musiche a commento di lungometraggi asiatici, l’iraniano Peyman Yazdanian ha legato indissolubilmente la magia della sua musica a più di quaranta pellicole. Ricordiamo, tra le tante, Il vento ci porterà via di Abbas Kiarostami (che verrà proiettato per la stagione Rivolimusica), Buddha Mountain e Lost in Beijing della regista cinese Li Yu, Man push cart del regista americano indipendente Ramin Bahrani. Un punto di riferimento per tutto il cinema orientale, ama suonare Rachmaninoff e vanta diverse composizioni e suites per piano solo che sono state eseguite in tutta Europa, in Cina e in Iran. Allievo dai sei ai dodici anni di Farman Behoud, pianista ufficiale dell’Organizzazione Persiana per il Balletto, il giovane Peyman impara prestissimo ad abbinare la musica al movimento scenico, abilità poi declinata personalmente nel mondo del cinema.

Dic
7
Sab
Nor Arax – VIAGGIO NELLA MUSICA ARMENA @ Teatro del Castello di Rivoli
Dic 7@21:00–23:00

Il progetto “Nor Arax” intende riscoprire gli antichi legami che, attraverso
la musica, la poesia e l’immaginario visivo e spirituale connettono
le nostre più profonde origini alla cultura armena. Il quartetto d’archi
omonimo composto da Giacomo Agazzini, Umberto Fantini, Maurizio
Redegoso Kharitian e Claudia Ravetto utilizza la musica per far compiere
al pubblico parte di questo percorso.
L’Armenia ha dato i natali al violoncellista Aslamazyan, al compositore
Avedissian – autore dell’Oratorio in memoria delle vittime del genocidio
armeno del 1915 – a Sharafyan, maggior compositore armeno vivente,
Mansurian autore di musiche da camera e per film, fino ad arrivare a
Gurdjeff, che aveva introdotto il concetto di musica oggettiva attribuendo
a questa disciplina un’importanza benefica e guaritrice.
In collaborazione con Polincontri Classica

 

Quartetto NOR ARAX
GIACOMO AGAZZINI,
violino
UMBERTO FANTINI,
violino
MAURIZIO REDEGOSO
KHARITIAN, viola
CLAUDIA RAVETTO,
violoncello
Musiche di KOMITAS,
GURDJEFF, KATHATURIAN,
SHARAFYAN, MANSURIAN

Dic
14
Sab
Peppe Servillo /Javier Girotto /Natalio Mangalavite – PARIENTES @ Teatro Fassino
Dic 14@21:00–23:00

Parientes è un arco teso fra le sponde
di spazio e tempo come viaggio
nell’immaginario di un popolo migrante
che ha dato vita ad un’altra cultura e,
nel contempo, ha preservato la propria
portandovi nuova linfa. Tra una milonga,
un tango, una cumbia nascono avventure
d’amore, ricordi, intrecci sentimentali;
emergono racconti di vita vissuta, di
fatiche quotidiane e voglia di riscatto, di
legalità e delinquenza, di tradizioni da
esportare e mantenere.
I gruppi familiari si rivelano custodi di
un’umanità unica e universale, dove i
“tanos” (diminutivo di “napoletanos”) sono
divenuti andini e viceversa, dando vita al
nuovo che in sè custodisce il patrimonio
inestimabile di una storia antica.

 

PEPPE SERVILLO, voce
JAVIER GIROTTO, sax soprano e baritono
NATALIO MANGALAVITE, piano, tastiere e voce
Musiche originali tratte dalla tradizione di J. GIROTTO
In collaborazione con Perinaldo Festival

Gen
25
Sab
Piero Bianucci – CREATIVI SI DIVENTA @ Teatro del Castello di Rivoli
Gen 25@21:00–23:00

Piero Bianucci, accompagnato al violoncello da
Claudia Ravetto, ci racconta il pensiero laterale.
Affrontare un problema cercando soluzioni che
prevedano un cambio paradigmatico, un’intuizione
nell’osservare la situazione sotto un altro punto di
vista, l’illuminazione, un click, un eureka pitagorico.
La creatività è alla base delle scoperte scientifiche così
come lo è dell’Arte. Quel guizzo che, se supportato
da disciplina e conoscenza finisce per far compiere
all’umanità un passo in più.
Il meccanismo della creatività è anche alla base
dello spunto umoristico e la biografia breve di
Piero Bianucci ne è un esempio: “Nato nel 1944,
ancora vivente”.

PIERO BIANUCCI, relatore
CLAUDIA RAVETTO, violoncello
Musiche di J.S. BACH
In collaborazione con Polincontri

Feb
3
Lun
Angelo Adamo – STORIE DI SOLI E DI LUNE @ Aula Magna Politecnico
Feb 3@18:00–19:30

Con questa conferenza-spettacolo Angelo Adamo – astrofisico, musicista, illustratore-fumettista, performer – intende
mostrare come da un argomento scientifico si possano trarre varie narrazioni parallele che si servono del linguaggio
teatrale, musicale, grafico.
L’obiettivo è sperimentare un diverso approccio alla
divulgazione che prima di spiegare tenti di emozionare il
pubblico.
Le illustrazioni e i monologhi che Adamo reciterà sono
tutti tratti da due suoi libri: il primo, “Storie di Soli
e di Lune” (Giraldi, 2009), una raccolta di racconti
a sfondo scientifico e il secondo, “Pianeti tra le
note – appunti di un astronomo divulgatore”
(Springer, 2009), un saggio sul sistema solare.
Le musiche che commentano immagini e
monologhi sono invece tratte dai CD che negli
anni Adamo ha pubblicato con varie etichette
discografiche.
ANGELO ADAMO,
armonica, immagini, testi scientifici
In collaborazione con Polincontri

Feb
24
Lun
EVENTO RIMANDATO: Eugenio Coccia & Alberto Rasi – LA GRANDE ALCHIMIA COSMICA @ Aula Magna Politecnico
Feb 24@18:00–20:00

L’EVENTO E’ RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI:

 

————–

Questo incontro tra Eugenio Coccia, rettore
dell’osservatorio del Gran Sasso, e Alberto Rasi
alla viola da gamba, è un viaggio nella materia, da
Democrito a Einstein. Abbiamo compreso che gli
elementi che compongono il nostro mondo sono
i frutti alchemici delle stelle, e sono gli stessi in
tutto il cosmo. Viviamo in un universo omogeneo e
isotropo. Probabilmente non l’unico.

EUGENIO COCCIA, relatore
ALBERTO RASI, viola da gamba
Musiche di M. MARAIS
In collaborazione con
Polincontri

Lug
16
Gio
Ensemble Sentieri Selvaggi @ Parco G. Salvemini
Lug 16@21:30–22:30

Giovedì 16/07/20                                                                                                    

Ore 21:30

Ensemble Sentieri Selvaggi

Mirco Ghirardini – clarinetto

Piercarlo Sacco – violino

Andrea Rebaudengo – pianoforte

Musiche di Milhaud, Bartok, Panni, Boccadoro, Stravinsky

Ingresso gratuito

 

Biglietteria/info Rivolimusica