Appuntamenti

Dic
1
Dom
Io sono Ulisse – FOOLS @ Auditorium Istituto Musicale
Dic 1@17:00–19:00

RITO DI PASSAGGIO
POPOLARE IN MUSICA
Dicevano i Fools:
“… continuiamo a credere che l’amore, la poesia e la
bellezza possano aiutarci a vivere più pienamente la nostra
vita. Crediamo che i teatri servano in mezzo alle macerie, e non tra
le pellicce. (…) Che prima di ogni altra cosa il teatro sia l’arte degli uomini che
parlano agli uomini”.
Con questo spirito i Fools gestiscono l’ex Teatro della Caduta di Torino in piena
Vanchiglia, diventato Casa Fools, vero e proprio laboratorio incubatore di spettacoli.
Con il suo linguaggio scenico legato alla tradizione popolare di riti agricoli e
stagionali, “Io sono Ulisse” cattura grandi e piccoli attraverso la forza del mito,
dell’immagine, della musica: la battaglia si traduce così in tammurriata, la seducente
Circe sceglie il canto ammaliatore, e per tutto lo spettacolo il teatro si sposa con
canti, danze, strumenti popolari, fino a creare inedite canzoni, rap a cappella, ritmi
trascinanti e perfino evocazioni sonore del mondo dell’aldilà. In questo gioco
teatral-musicale non c’è un unico protagonista; il lavoro è corale e gli attori suonano,
cantano e recitano insieme ai musicisti, accettando la sfida di ricercare vie nuove di
narrazione, per liberare con il pubblico – ancora e sempre – la magia.

 

Bimbi: Ingresso libero

Compagnia I FOOLS
Ideazione e regia LUIGI ORFEO con I FOOLS
In collaborazione con Micron

Dic
7
Sab
Nor Arax – VIAGGIO NELLA MUSICA ARMENA @ Teatro del Castello di Rivoli
Dic 7@21:00–23:00

Il progetto “Nor Arax” intende riscoprire gli antichi legami che, attraverso
la musica, la poesia e l’immaginario visivo e spirituale connettono
le nostre più profonde origini alla cultura armena. Il quartetto d’archi
omonimo composto da Giacomo Agazzini, Umberto Fantini, Maurizio
Redegoso Kharitian e Claudia Ravetto utilizza la musica per far compiere
al pubblico parte di questo percorso.
L’Armenia ha dato i natali al violoncellista Aslamazyan, al compositore
Avedissian – autore dell’Oratorio in memoria delle vittime del genocidio
armeno del 1915 – a Sharafyan, maggior compositore armeno vivente,
Mansurian autore di musiche da camera e per film, fino ad arrivare a
Gurdjeff, che aveva introdotto il concetto di musica oggettiva attribuendo
a questa disciplina un’importanza benefica e guaritrice.
In collaborazione con Polincontri Classica

 

Quartetto NOR ARAX
GIACOMO AGAZZINI,
violino
UMBERTO FANTINI,
violino
MAURIZIO REDEGOSO
KHARITIAN, viola
CLAUDIA RAVETTO,
violoncello
Musiche di KOMITAS,
GURDJEFF, KATHATURIAN,
SHARAFYAN, MANSURIAN

Dic
14
Sab
Peppe Servillo /Javier Girotto /Natalio Mangalavite – PARIENTES @ Teatro Fassino
Dic 14@21:00–23:00

Parientes è un arco teso fra le sponde
di spazio e tempo come viaggio
nell’immaginario di un popolo migrante
che ha dato vita ad un’altra cultura e,
nel contempo, ha preservato la propria
portandovi nuova linfa. Tra una milonga,
un tango, una cumbia nascono avventure
d’amore, ricordi, intrecci sentimentali;
emergono racconti di vita vissuta, di
fatiche quotidiane e voglia di riscatto, di
legalità e delinquenza, di tradizioni da
esportare e mantenere.
I gruppi familiari si rivelano custodi di
un’umanità unica e universale, dove i
“tanos” (diminutivo di “napoletanos”) sono
divenuti andini e viceversa, dando vita al
nuovo che in sè custodisce il patrimonio
inestimabile di una storia antica.

 

PEPPE SERVILLO, voce
JAVIER GIROTTO, sax soprano e baritono
NATALIO MANGALAVITE, piano, tastiere e voce
Musiche originali tratte dalla tradizione di J. GIROTTO
In collaborazione con Perinaldo Festival

Gen
19
Dom
La favola del flauto magico – TEATRO DELLA TOSSE @ Teatro Fassino
Gen 19@16:00–18:00

Una favola in musica
Tamino e Pamina, la Regina della Notte e Sarastro,
Papagena e Papageno, rinascono sotto forma di
burattini per continuare a divertire e a commuovere con
le loro avventure.
Un particolare allestimento del Flauto Magico che
segna l’incontro sulla scena tra i burattini di Emanuele
Luzzati e Bruno Cereseto e la musica di Mozart, suonata
e cantata dal vivo da un ensemble di musicisti, attori e
cantanti lirici che eseguono le principali arie e duetti del
capolavoro.
Il Teatro della Tosse è una realtà ligure riconosciuta dal
2015 come TRIC, Teatro di Rilevante Interesse Culturale.

Bimbi: ingresso libero

Di BRUNO CERESETO
Burattini disegnati da
EMANUELE LUZZATI
realizzati da BRUNO CERESETO
con PIETRO FABBRI e PAOLA RATTO
Cantanti lirici: LINDA CAMPANELLA,
MATTEO PEIRONE,
ANDREA ALBERTINI, pianoforte
ARIANNA MENESINI, violoncello
ELISA PARODI, flauto
Voci registrate: ENRICO CAMPANATI,
PIETRO FABBRI,
ALESSANDRO DAMERINI,
SARA CIANFRIGLIA,
LISA GALANTINI,
SARA CIANFRIGLIA,
BRUNO CERESETO
Costumi: UMBERTA BURRONI e
DANIELA DE BLASIO
Luci e Fonica: MASSIMO CALCAGNO
Una produzione FONDAZIONE LUZZATI
e TEATRO DELLA TOSSE
Musiche di W.A. MOZART

Gen
26
Dom
Assemblea Teatro – DOVE VANNO A FINIRE I PALLONCINI @ Teatro Fassino
Gen 26@16:00–18:00

Uno spaventapasseri parlante ed una ragazza che prova
ad ascoltarlo ma proprio non ce la fa, non ha pazienza né
troppa attenzione! Un pastore controlla le sue pecore
mentre un gigante accende le stelle e porta con sé tanta
sorpresa… e poi molte canzoni, ad “altezza” di… piccino,
per raccontare di un mondo fantasioso che è un piacere
poter ancora ritrovare!
Chiara arriva facendo un gran rumore! Può giocare come
le pare, tanto non c’è nessuno! Ma qualcuno la richiama.
Lei davvero non ci crede, ma… è uno spaventapasseri da
cui esce una signora eccentrica e gentile che occuperà un
po’ di tempo ad indicarle regole antiche come il mondo ma
che lei proprio sembra non aver mai ascoltato. Impaziente e un
po’ disattenta, Chiara pian piano scopre che ascoltare le piace, e le
piace ancora di più cantare. Tra un ritornello e l’altro, ecco comparire sui
trampoli personaggi di fantasia e poi ancora fantasmi e magia, come in un
sogno ad occhi aperti.

Bimbi: ingresso libero

testo di RENZO SICCO
canzoni di RENATO RASCEL
musiche e arrangiamenti di MATTEO CURALLO
la tromba di PAOLO MILANESI
in scena CRISTIANA VOGLINO,
ANGELO SCARAFIOTTI e PAOLO SICCO
movimenti coreografici
ANTONELLA DELL’ARA
le pecore sono state realizzate da
PAOLO ROGANTIN
lo spaventapasseri è un autentico costume
di paglia dei pastori portoghesi
regia di GIOVANNI BONI

Feb
16
Dom
Umani si diventa – TECNOLOGIA FILOSOFICA @ Auditorium Istituto Musicale
Feb 16@17:00–18:00

 

UMANI SI DIVENTA

DARWIN, L’EVOLUZIONE E… NOI A CHE PUNTO SIAMO?

«Io penso che…»: con queste parole Darwin introduceva, nei suoi taccuini, la teoria dell’origine delle specie.

Ogni grande genio esita, ed è proprio il dubbio che ha portato alle scoperte più sensazionali di questo mondo.
I più piccoli, con i loro continui “perché?” e con la voglia di conoscere, sono tutti mini biologi, naturalisti,
antropologi, geologi ed esploratori.
A 210 anni dalla nascita di Darwin, questo spettacolo musicale racconta l’evoluzione, il caso, la necessità, le

mutazioni e la selezione naturale che, in milioni di anni, hanno portato un pesce a trasformarsi in quello che
oggi siamo. E in questo viaggio sul Beagle (il vascello che usò Darwin per i suoi viaggi e le sue scoperte) ragazze
e ragazzi ascolteranno continue variazioni musicali a partire da una sola melodia che, evolvendo, farà “sentire”
le idee del grande scienziato.

Adulti 5 euro

Compagnia Tecnologia Filosofica
Testo e drammaturgia di Paolo Cascio
Regia e musiche di Marco Amistadi
Scenografie Alessandro Merlo
Audio e luci Dario Colombo
Assistente alla regia Matteo Scano
Illustrazioni e video Simona Balma Mion

Da un’idea di Andrea Maggiora

con il sostegno di TAP (Torino Arti Performative) e
Regione Piemonte

coproduzione Unione Musicale onlus – Istituto Musicale Città
di Rivoli “Giorgio Balmas”

Apr
5
Dom
L’elefante smemorato e la papera ficcanaso – BURAMBÒ @ Teatro Fassino
Apr 5@16:00–18:00

Un vecchio elefante non riesce a dormire. I brutti ricordi lo attanagliano. Un giorno li soffia dentro alcuni palloncini rossi che volano via,
lasciando l’elefante smemorato.
Quand’ecco entrare, o meglio “ficcarsi”, nella sua vita una papera
che lo tempesta di domande a cui non riesce a rispondere. Papera
Teresina è determinata, gli suggerisce di fare una passeggiata
per riprendere contatto con il mondo.
Il grosso animale parte all’avventura e senza saperlo,
andrà incontro a quanto già capitato e dimenticato.
Sarà difficile per lui difendersi dai pericoli, tanto
da finire in una gabbia allo zoo. Scoprirà così
che i ricordi sono necessari, belli e brutti, e
conservarli può tornare utile nel bisogno.
Teresina, ormai amica inseparabile, ha
l’idea giusta al momento giusto.

Teatro di figura,
marionette da tavolo e pupazzi

Bimbi: Ingresso libero

ETÀ DA 3 A 10 ANNI

 

Lug
8
Mer
Il baule degli animali – FABER TEATER @ Parco G. Salvemini
Lug 8@18:00–19:00

Un baule, una fisarmonica, tanti disegni: due attori
portano i bambini in un avventuroso viaggio per terre
lontane e vicine, montagne e savane, a conoscere
animali meravigliosi e la loro straordinaria amicizia.
I due narratori prendono per mano i piccoli spettatori
e raccontano loro storie divertenti, storie tristi, storie
di sacrificio disinteressato, di astuzia e solidarietà, di
curiosità e avventura.
“Il baule degli animali” parla di sè attraverso burattini
e pupazzi, canzoni e strumenti musicali, piccole azioni,
oggetti quotidiani trasformati.
Un modo per far conoscere ai bambini sentimenti di
amicizia veri e profondi, ma anche tanti animali, dai più
esotici ai più domestici.

FABER TEATER
Con FRANCESCO MICCA, LUCIA
GIORDANO
Regia ALDO PASQUERO, GIUSEPPE
MORRONE
oggetti e burattini FABER TEATER
liberamente ispirato a racconti di A.
MORAVIA, M. CORONA, ESOPO, W.
HOLZWARTH-W. ERLBRUCH

Lug
21
Mar
DOVE VANNO A FINIRE I PALLONCINI_ASSEMBLEA TEATRO @ Parco G. Salvemini
Lug 21@18:00–19:00

testo di RENZO SICCO
canzoni di RENATO RASCEL
musiche e arrangiamenti di MATTEO CURALLO
la tromba di PAOLO MILANESI
in scena CRISTIANA VOGLINO,
ANGELO SCARAFIOTTI e PAOLO SICCO

movimenti coreografici
ANTONELLA DELL’ARA
le pecore sono state realizzate da
PAOLO ROGANTIN
lo spaventapasseri è un autentico costume
di paglia dei pastori portoghesi
regia di GIOVANNI BONI

Uno spaventapasseri parlante ed una ragazza che prova
ad ascoltarlo ma proprio non ce la fa, non ha pazienza né
troppa attenzione! Un pastore controlla le sue pecore
mentre un gigante accende le stelle e porta con sé tanta
sorpresa… e poi molte canzoni, ad “altezza” di… piccino,
per raccontare di un mondo fantasioso che è un piacere
poter ancora ritrovare!
Chiara arriva facendo un gran rumore! Può giocare come
le pare, tanto non c’è nessuno! Ma qualcuno la richiama.
Lei davvero non ci crede, ma… è uno spaventapasseri da
cui esce una signora eccentrica e gentile che occuperà un
po’ di tempo ad indicarle regole antiche come il mondo ma
che lei proprio sembra non aver mai ascoltato. Impaziente e un
po’ disattenta, Chiara pian piano scopre che ascoltare le piace, e le
piace ancora di più cantare. Tra un ritornello e l’altro, ecco comparire sui
trampoli personaggi di fantasia e poi ancora fantasmi e magia, come in un
sogno ad occhi aperti

 

Ingresso: 5€
Fascia di età: dai 3 ai 10 anni

Set
13
Dom
Biancaneve e i 7 nani – CATTIVI MAESTRI @ Teatro Fassino
Set 13@16:00–17:00

Biancaneve dei Cattivi Maestri, simpatica e svampita, unisce il teatro d’attore
al teatro di figura, accrescendo il grado di coinvolgimento dei piccoli e grandi
spettatori. Anche la colonna sonora, con brani che spaziano dal dub all’indie rock,
movimenta la fiaba dei Grimm sempre nel rispetto del testo originale.
Videoproiezioni colorate ed accattivanti fanno da sfondo alle scene restituendo
un’atmosfera onirica e giocosa al pubblico. Infine, un tecnico scapestrato amante
del teatro, fa le veci di narratore e accompagna il pubblico tra una risata e l’altra.
Grandi protagonisti sono i burattini del fondo Gambarutti che, bussando
letteralmente alle porte del pubblico, si propongono come strumenti per la
narrazione di questa sempre magica fiaba. Sono loro il motore di
tutto, gli “dei ex machina” dello spettacolo.

Bimbi – Ingresso libero

con GABRIELE CATALANO, FRANCESCA
GIACARDI,
MARIA TERESA GIACHETTA, JACOPO
MARCHISIO
Allestimento, regia e adattamento del testo
a cura della COMPAGNIA CATTIVI
MAESTRI