Mitola Valentina – basso elettrico

BASSO ELETTRICO
Per informazioni rivolgersi in segreteria.

CURRICULUM

Laureata con lode al Conservatorio Ghedini di Cuneo, Diploma di Secondo Livello in Basso Jazz, studia le tecniche della musica pop, rock e jazz.

Dal 2002 al 2014 è bassista e compositrice nei Supershock, rock band che si distingue sul piano nazionale e internazionale per i Cineconcerti, esibizioni dal vivo in cui vengono suonate musiche composte appositamente per accompagnare le immagini di film muti. Nel repertorio: Nosferatu di F.W. Murnau, Metropolis di F. Lang, Il Gabinetto del Dott. Caligari di R. Wiene, Il Golem di P. Wegener, numerosi cortometraggi dell’epoca del dadaismo e del futurismo cinematografico.
Crea spettacoli in collaborazione con enti culturali: Museo Nazionale del Cinema di Torino, Goethe Institut, Alliance Française, Circolo dei Lettori, Università degli Studi di Torino – Laboratorio Quazza.
Più di 500 le esibizioni in teatri, club e festival nazionali ed internazionali.
Nel 2005 crea il Festival Cortocircuito con cui, in collaborazione con la Provincia di Torino, fa installazioni sonore e spettacoli multimediali in luoghi non convenzionali e in spazi museali:  Forte di Vinadio, Filatoio di Caraglio, Ecomuseo Feltrificio Crumière, Osservatorio Astronomico Luserna San Giovanni, Dinamitificio Nobel Avigliana, Villaggio Leumann Collegno, Ecomuseo dell’Argilla Munlab Cambiano, Museo del Carcere Le Nuove Torino, Castello di Ivrea, Museo Diffuso della Resistenza di Torino, Galleria Allegretti, Casa Pragelato.
Nel 2005 partecipa alla produzione teatrale “A Woman Left Lonely – Omaggio a Janis Joplin” con Maria Grazia Solano, Teatro Baretti Torino con cui circuita in teatri e festival in Italia. Fra gli altri: Teatro Stabile di Parma, Teatro La Cavallerizza Torino, Teatro Due Milano, Teatro Vittoria Torino, Casa del Teatro Ragazzi Torino, Festival dell’Unità di Milano.
Partecipa nel 2008 al Rimusicazioni Film Festival di Bolzano per la sonorizzazione di “La caduta della Casa degli Usher” di Watson e Webber, che viene pubblicata e distribuita da Rimusicazioni Bolzano.
Ospite del Festival Teatro a Corte, nel 2008 inaugura il restauro della Cappella di Sant’Uberto alla Venaria Reale.
Nel 2009 si esibisce alla Mole Antonelliana per “Rodolfo Valentino Talks”, progetto creato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino per la presentazione del restauro delle pellicole, con gli allievi della Scuola del Teatro Stabile di Torino.
Il 17 novembre 2009 si esibisce al Dubai Community Theatre & Arts Centre_Emirati Arabi Uniti. Vi ritorna nel novembre 2010, con doppia data al Dubai Community Theatre & Arts Centre e al SanDisk Rock Nation Festival_Dubai (UAE). Intervista su Dubai TV.
Nel 2009 suona al Teatro Regio di Torino per lo spettacolo “La Storia siamo noi” con Bruno Maria Ferraro, Teatro Tangram di Torino. Con questa compagnia inoltre realizza lo spettacolo “La Buona Novella” su Fabrizio De André.
Nel 2009 e nel 2011 Festival Castel dei Mondi di Andria.
Partecipa alle edizioni del 2009 e del 2011 del Festival d’Avignon Off (France).
Nel 2010: Festival per Mari e per Monti_Ischia (Na), CinemAvvenire, Festa Internazionale del Cinema di Roma, Festival Enemy Siracusa, Galleria di Arte Contemporanea Lucca.
Nel settembre 2011 si esibisce per la rassegna MITO Settembre Musica.
Dal 2009 inizia numerose collaborazioni in territorio francese, esibendosi in teatri e festival fra i quali: Théâtre La Girandole Paris, Festival Mimos di Périgueux 2010, Théâtre des Murs à Pêches Paris.
Nel 2011 collabora alla produzione dello spettacolo “Le Pays des Aveugles” di e con Nino D’Introna, Théâtre Nouvelle Génération de Lyon. Tournée negli anni 2011-13: fra gli altri, Théâtre de Beaujeau, St. Genis L’Argentière, St. Georges Reneins, Belleville, Nice, Communay, Clermont Ferrand, Vienne.
Nel 2011 la tournée sudamericana in Guyane Française: Place des Fêtes_Macouria; Auditorium de l’Encre_Cayenne; Place des Fêtes_St Georges; Musée de Régina; Awala Yalimapoo. Intervista sulla TV nazionale.
Nel 2011 lavora alla produzione di “Cloruro di Odio – Requiem pour Aigues Mortes”, spettacolo scritto e diretto da Jean Pierre Jouglet e interpretato da Pierre Lucat, ispirato al testo di Enzo Barnabà, Compagnie Approches Théâtre.
Nello stesso anno crea la colonna sonora per “Viaggio a New York 1961” di Ezio Gribaudo, pubblicata dall’Archivio Gribaudo.
Nel 2013 si iscrive al Conservatorio Ghedini di Cuneo – Triennio in Basso Elettrico Pop Rock. Allieva di Paolo Costa, Riccardo Fioravanti e Gualtiero Marangoni, nel 2017 ottiene la Laurea di Primo Livello con la tesi “Basso a Spillo – Storia del bassismo al femminile” conseguita con lode.
Nel 2017 si iscrive al Conservatorio Ghedini di Cuneo – Biennio Specialistico in Basso Jazz. Allieva di Gualtiero Marangoni, nel 2020 ottiene la Laurea di Secondo Livello con la tesi “Steve Swallow – il basso elettrico nel Jazz” conseguita con lode.
Nel 2019 crea il progetto Echoes con Silvia Bocca, formazione sperimentale con cui mescola repertori dal jazz al pop a suggestioni dalla musica classica a sperimentazioni psichedeliche del free jazz e del post rock con composizioni originali.

Pubblicazioni:

  • “Caligari la logica del delirio” di Pier Giorgio Tone, musiche Supershock, ed. Le Mani 2007
  • “La caduta della casa degli Usher” di Watson e Webber musiche Supershock, ed. Rimusicazioni Bolzano 2008
  • “Viaggio a New York 1961” di Ezio Gribaudo, musiche Supershock, prodotto da Archivio Gribaudo 2011