Masoero Alessandra – flauto

FLAUTO
Per informazioni rivolgersi in segreteria.

Progetto di intervento didattico di base.

OBIETTIVI:
COGNITIVI
• acquisizione consapevole di un corretto assetto psico-fisico: controllo della postura, percezione corporea, rilassamento
• consapevolezza dei processi inspiratorio-espiratorio
• saper eseguire e interpretare facili brani tratti dal repertorio originale  dello strumento
• saper eseguire scale ed arpeggi nei due registri grave e medio.

SOCIALI
• saper suonare elementari brani di musica d’assieme partecipando attivamente alla progettazione collettiva favorendo l’interazione di gruppo.

CONTENUTI:
STRUMENTALI
• esplorazione dello strumento, le sue parti
• imboccatura e produzione del suono: dal percorso intuitivo alla tecnica di emissione, il colpo di lingua
• uso consapevole del diaframma
• l’articolazione, suoni staccati e legati

MUSICALI
• approccio con la lettura: suono e silenzio, analisi della cellula musicale e del suo sviluppo
• comprensione delle caratteristiche dell’evento sonoro: intensità, altezza, durata
• successione verticale e orizzontale dei suoni: l’armonia e la melodia
• organizzazione dei suoni della scala: la tonalità
• comprensione del processo esecutivo nelle sue sfumature: la dinamica e l’agogica

METODOLOGIA:
• Apprendimento orale per imitazione
• Lettura anche a prima vista
• Lezioni collettive
• Ascolto attivo del repertorio del proprio strumento
• Analisi dei brani eseguiti
• Musica d’insieme
• Esperienze esecutive in  pubblico
• Improvvisazione
• Tecniche di memorizzazione

LETTERATURA:
• studi tratti dai metodi quali T. Wye, L. Hugues, E. Köhler
• brani tratti dal repertorio del proprio strumento ( particolarmente nel II e III ciclo ): le  sonate di Bach; i Concerti del Settecento; letteratura romantica e moderna
• repertori etnici, jazz e pop soprattutto tramite elaborazioni ed adattamenti del materiale preesistente in base alle esigenze dettate da: organico, difficoltà, età.

CURRICULUM
Si è laureata in flauto col massimo dei voti presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino.
Si è successivamente perfezionata col M° G. Cambursano presso l’Accademia Internazionale di Musica di Novara, col M.° C. Montafia e col primo flauto dei Wiener Philarmoniker M. Niedermayr.
Ha collaborato con l’Orchestra “G. Cantelli” di Milano, l’Orchestra “Sammartini”  di Milano, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra dell’Accademia “Stefano Tempia”, la “Camerata Ducale”, l’Orchestra “ G. Verdi” di Milano, “Sinfonica” Orchestra della Valle d’Aosta e Filarmonica 900 Teatro Regio Torino.
Ha al suo attivo incisioni in veste di solista con le case discografiche “Bongiovanni”, “Pentaflowers” e l’Orchestra Filarmonica Italiana di Trento.
Collabora con diverse formazioni cameristiche, fra le quali  l’Ensemble Antidogma, e ha suonato per Società di concerti e Festivals quali l’A. GI. MUS., Piemonte in musica, La Società dei Concerti di Milano, l’Unione musicale di Torino , SINTONIE e MITO Settembre Musica.
È membro del Fiarì ensemble con il quale partecipa alla realizzazione di progetti e concerti dedicati alla musica contemporanea.
Ha fatto parte dell’Ensemble che ha inaugurato la Rassegna dedicata al Cinema espressionista e d’avanguardia tedesco presso il Cinema Massimo di Torino all’interno del progetto “Sintonie” realizzato da C. Abbado e ha accompagnato dal vivo la proiezione di film muti italiani nell’ambito della manifestazione “Les Italiens” svoltasi a Parigi presso la Salle Chaillot della Cinémathèque Française.
Collabora stabilmente col Teatro della Tosse di Genova in vari progetti fra i quali “La favola del flauto magico” tratto dall’opera di W.A. Mozart.
In qualità di docente ha tenuto i corsi di flauto presso le edizioni di Cluster Incontri Internazionali di musica.
È titolare della cattedra di flauto traverso alla  S.F.O.M. presso la Fondazione Ida Viglino per la cultura musicale della Valle d’Aosta e presso il Civico Istituto Musicale di Rivoli.
Ha effettuato concerti coordinati dall’Unione Musicale di Torino e svolto attività musicologica nelle scuole superiori per la diffusione della cultura musicale.